Pagine

martedì 3 giugno 2014

GUINZAGLIO E VOLIERA


I pappagalli richiedono la luce naturale diretta, per la salute del piumaggio e per la produzione di vitamina D e calcio.

Ma come fare per portare fuori il nostro amico pennuto?

Secondo la mia personale esperienza, se il vostro amico pennuto non ama il guinzaglio,  il modo migliore per lasciarlo fuori e' costruirgli una voliera o, piu' semplicemente, portare la gabbia fuori.

Sconsiglio vivamente il taglio delle remiganti, una brutalita' che nel tempo puo' causare problemi psicologici e per contro, permettere il volo libero all'aperto e' azzardato, soprattutto se ne' voi ne' il pappagallo siete stati adeguatamente e seriamente preparati in questa disciplina.

Esiste l'alternativa del guinzaglio....ma sappiate che non e' facile abituare un pappagallo alla pettorina (bisognerebbe iniziare da quando sono ancora pulli), anzi per molti, compreso il mio, e' quasi impossibile,

Ho comprato il modello migliore attualmente sul mercato e con tanta buona volonta' e pazienza ho provato a farglielo indossare, ovviamente procedendo a passi piccolissimi...

In questi mesi mi sono resa conto che per il mio pappagallo si tratta di una vera e propria costrizione, che per lui non e' affatto comodo ne' gradevole averlo indosso!

Cosi' ho messo via il guinzaglio … non mi va di obbligarlo a questo tormento.

Non si tratta semplicemente di addestrarlo al guinzaglio.... si tratta di insegnargli a indossare qualcosa !!!

Non ne deve aver paura, una volta indossato non deve masticarlo, o tentare di liberarsi... inoltre potrebbe volare sui rami di un albero e ingarbugliare l'elastico che lo tiene, potrei stringere troppo la pettorina e impedirgli di respirare correttamente, la pettorina potrebbe danneggiargli le penne e la pelle e inoltre i pappagalli sono spesso spaventati quando camminano col proprietario in luoghi affollati!

Non sono contraria al guinzaglio, ma sono convinta che non tutti i pappagalli riescano ad abituarsi !