Pagine

martedì 19 gennaio 2016

ESTRATTO DAL LBRO "A COSA PENSA IL PAPPAGALLO?"

Piccolo estratto dal libro "A COSA PENSA IL PAPPAGALLO?":

 

Situazione tipo:

Il vostro amico e' venuto a trovarvi e, affascinato dal vostro pennuto, si avvicina alla gabbia o al trespolo , allungando una mano per tentare un approccio, ma il vostro pappagallo lo becca vigorosamente.

Cosa pensa il pappagallo:

Aiuto! Cosa mi vuole fare questo tizio? Chi lo conosce? Cosa vuole da me?



Consiglio:

Si tratta di una normalissima e giustificata azione di autodifesa del pappagallo verso persone che non conosce e quindi percepite come potenzialmente pericolose.



E' molto importante che chiunque si avvicini al vostro pappagallo lo faccia sempre in vostra presenza, in modo tranquillo e con movimenti calmi. La cosa migliore e' portare il pappagallo distante dalla sua gabbia, per evitare eventuali problemi legati alla territorialita', quindi fate sedere vicino a voi il vostro amico spiegandogli bene come fare per far salire l'animale sulla sua mano;  se preferite, potete anche appoggiarlo sulle sue ginocchia in modo da prendere gradualmente confidenza con il vostro pennuto.
L'importante e' che i movimenti siano sempre lenti e che l'atmosfera sia rilassata, altrimenti e' meglio interrompere perche' rischiate di traumatizzare il pappagallo e di rovinare quindi il rapporto di fiducia che state cercando di costruire con lui, essenziale per avere un buon pet.








Cosa ci vuole dire? Come possiamo interpretare il comportamento del nostro pappagallo domestico? Come ci giudica? Come ci percepisce? In questo libro vengono passati in rassegna e decodificati i comportamenti piu' comuni dei pappagalli pet che popolano le nostre case, spiegati dal punto di vista del pappagallo. Un nuovo e interessante punto di vista per meglio comprendere i nostri amici pennuti e migliorare il rapporto con loro.
Disponibile in formato E-book e Libro su www.lulu.com all'indirizzo http://www.lulu.com/spotlight/cindy70