Pagine

lunedì 20 luglio 2015

SPAVENTI NOTTURNI

Un disturbo molto diffuso, soprattutto nei soggetti giovani di calopsite (ma possono soffrirne anche altre specie di pappagalli come ad esempio il cenerino) sono gli spaventi notturni.

All'improvviso l'animale vola agitato nella gabbia, sbattendo convulsamente contro le pareti, senza una causa apparente e, a volte, se il panico e' tanto,  l'animale puo' persino perdere le penne della coda.

Un ombra sul muro, un rumore non familiare, una vibrazione del pavimento, i fanali di una macchina che illuminano per un attimo la stanza sono, ad esempio,  tra le cause piu' comuni di questi momenti di terrore.

Quando succede e' bene accendere subito la luce e rassicurare il vostro pennuto parlandogli dolcemente e a bassa voce,  la vostra presenza lo aiutera' a calmarsi;  evitate di mettere la mano nella gabbia per prenderlo perche' potreste aumentare la sua paura.

E' consigliabile, quindi, tenere una lucina accesa vicino alla gabbia che sarebbe meglio posizionare  in una zona tranquilla durante la notte. 

IMPARA CON NOI-DIDATTICA E CORSI
foto tratta da internet